Dal 30 gennaio (e fino al 30 aprile) sarà aperta la procedura di inserimento della documentazione tecnica dedicata agli enti interessati a ricevere finanziamenti per operazioni di bonifica in edifici pubblici con presenza di amianto.

Il bando per la progettazione degli interventi di rimozione era già stato pubblicato a dicembre dello scorso anno dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è disponibile a questo link: http://www.minambiente.it/bandi/bando-la-progettazione-degli-interventi-di-rimozione-dellamianto-dagli-edifici-pubblici

Per presentare richiesta di finanziamento (una per ente, max 5 interventi per un contributo totale che non deve superare i 15.000 euro), le amministrazioni pubbliche interessate devono registrarsi sul portale dedicato del Ministero (link: https://www.amiantopa.minambiente.ancitel.it/security.do?metodo=homepage).

La somma dovrà essere destinata a coprire, integralmente o parzialmente, i costi di progettazione preliminare e definitiva degli interventi (ossia i livelli di progettazione inferiori al progetto esecutivo), anche mediante copertura dei corrispettivi da porre a base di gara per l’affidamento di tali servizi.

Le richieste di finanziamento dovranno essere corredate da una relazione tecnica asseverata da un professionista abilitato e non dovranno riguardare:

  • la progettazione di interventi di ripristino, realizzazione di manufatti sostitutivi e la loro messa in opera;
  • le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi e loro messa in opera;
  • gli incarichi di progettazione preliminare e definitiva già conferiti al momento dell’ammissione al finanziamento;
  • la progettazione di interventi realizzati prima della pubblicazione del bando o prima dell’ammissione al finanziamento.

In relazione al problema amianto, un killer silenzioso che continua a mietere vittime anche anni dopo la sua messa al bando, segnaliamo uno studio effettuato dallo Sportello Amianto Nazionale sulla mappatura relativa alle opere contenenti il minerale ancora presenti in Italia: http://www.sportelloamianto.com/dati-arpa-della-mappatura-amianto-italia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia commento