Uno studio costante e preciso sulla natura del calcestruzzo e una conoscenza approfondita dei fattori principali che causano l’annoso problema delle infiltrazioni d’acqua negli edifici sono i motivi principali che ci hanno spinto ad accogliere nel nostro network l’esperienza di Betonsafe, metodo iper-collaudato, pensato e sviluppato 15 anni fa da Tecno B, in costante evoluzione e in continua diffusione capillare su cantieri di vario genere sparsi per tutto il territorio nazionale e in alcuni paesi extra-Italia.

Betonsafe è un metodo di facile impiego per confezionare calcestruzzo impermeabile al fine di realizzare strutture interrate sotto il livello di falda a sicura tenuta ermetica.
Basta aggiungere un sacchetto di MicrostandardMicroplus o Microstar (i tre principali prodotti del metodo) per ogni metro cubo di calcestruzzo opportunamente confezionato e “il gioco è fatto”.
Così facendo saranno introdotti i componenti reattivi che trasformeranno profondamente il calcestruzzo di base, rendendolo impermeabile.

I tempi di lavorazione per l’esecuzione dell’impermeabilizzazione della struttura interrata verranno radicalmente ridotti, confezionando l’impermeabilizzazione direttamente nella betoniera, abbattendo contestualmente l’attesa per l’avvio dei lavori, i costi di assistenza, di stoccaggio, di energia elettrica, ecc.

Fenomeni atmosferici, alte temperature e intemperie in genere non costituiranno più un problema e spariranno i costi aggiuntivi riguardanti le protezioni ai sistemi impermeabilizzanti e il rinterro, che si potrà fare subito dopo la scasseratura delle murature interrate sotto-falda, utilizzando qualsiasi tipologia di materiale (sabbia, ciottoli, inerti frantumati, inerti di recupero, rocce, ecc.).

Il metodo Betonsafe è tanto conveniente quanto ecologico, poiché elimina la copiosa quantità di materiali, accessori e imballi occorrenti per gli ordinari sistemi di impermeabilizzazione.

I componenti principali utilizzati in Betonsafe hanno il pregio di conferire alla struttura del calcestruzzo una mutazione profonda, trasformandolo idealmente da “normale” a “impermeabile”.
Il metodo completo, poi, assicura l’assenza di eventuali infiltrazioni d’acqua nei punti nevralgici della struttura interrata (riprese di getto sia orizzontali sia verticali, lame o tubi distanziatori di cassero, tubi passanti ecc.) attraverso la predisposizione puntuale di specifici presidi ermetici (waterstop in bentonite sodica e/o in gomma, tappi e guarnizioni idroespansive per distanziatori di cassero, sigillanti idroespansivi, ecc.).

L’elevatissima impermeabilità è inoltre accompagnata da:

  • Elevato incremento delle resistenze meccaniche
  • Incremento della coesione e della stabilità di miscela (inibizione della segregazione e del bleeding superficiale)
  • Spiccate capacità anti-dilavanti
  • Elevato incremento dell’impermeabilità intrinseca
  • Elevato incremento delle resistenze all’abrasione e alla cavitazione
  • Elevato incremento delle resistenze chimiche
  • Inibizione della perniciosa reazione alcali-aggregati
  • Drastica riduzione delle efflorescenze
  • Elevato incremento della durabilità complessiva

Gli innumerevoli interventi effettuati sono elencati sulla pagina web http://www.betonsafe.it/storie-di-successo/

La lista dei componenti utilizzati, le certificazioni ottenute, la documentazione e tutte le info necessarie sul metodo Betonsafe sono anch’esse reperibili sul sito ufficiale http://www.betonsafe.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi commento