Secondo il disegno di legge “Milleproroghe”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale (http://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/09/21/220/sg/pdf), i termini per l’adeguamento alle norme antincendio e per le verifiche sismiche negli edifici scolastici sono prorogati al 31 dicembre 2018.

Nello specifico, tale data – e non più il 31 dicembre 2017 – è riferita ai termini per le verifiche di vulnerabilità sismica degli edifici scolastici nelle zone a rischio 1 e 2 e per l’eventuale progettazione degli interventi che risulteranno necessari, nonché per l’adeguamento alle norme antincendio di scuole, asili nido e rifugi alpini.

In questo modo, secondo l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), anziché adottare la logica delle proroghe annuali, si riuscirebbe a concretizzare una pianificazione pluriennale con progressivo adeguamento alla normativa (e stanziamento delle risorse necessarie).

L’ANCI comunque non esclude una ulteriore proroga dei termini in quanto le risorse disponibili (145 milioni di euro) sarebbero sufficienti solo per una parte degli interventi dei Comuni beneficiari dei contributi – la graduatoria è stata pubblicata sul sito del MIUR con il Decreto Direttoriale del 18 luglio 2018 (http://www.anci.it/index.cfm?layout=dettaglio&IdDett=64283)

Secondo i dati dell’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica realizzata dal Miur, circa il 53% delle scuole non è in regola sotto il profilo dell’agibilità e il 58% non lo è con le norme antincendio; mentre il 39% è in possesso del certificato di agibilità/abitabilità, il 72% del documento di valutazione del rischio e il 73% di un Piano di emergenza.

Fonte: https://www.edilportale.com/news/2018/09/normativa/antincendio-e-antisismica-nelle-scuole-scadenza-prorogata-al-31-dicembre-2018_65672_15.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia commento