Con una nota, ITACA, Istituto per l’Innovazione e la Trasparenza degli Appalti e Compatibilità Ambientale, ha reso pubblica la prassi di riferimento UNI/PdR 13:2019 “Sostenibilità ambientale nelle costruzioni – Strumenti operativi per la valutazione della sostenibilità”, documento che traduce in Norma il Protocollo Itaca ed è realizzato in collaborazione con UNI, Ente Italiano di Normazione.

Tale prassi di riferimento, che consente di assegnare un punteggio indicativo del livello di sostenibilità ambientale di un edificio e un giudizio sintetico sulla performance globale di esso, si rivela uno strumento utile sia in fase di progettazione, sia come mezzo di controllo e indirizzo per la PA, nonché di supporto alla scelta del consumatore.

Due le grandi novità introdotte:

  • una nuova sezione dedicata alla valutazione della sostenibilità ambientale degli edifici non residenziali;
  • l’adeguamento alle novità succedenti alla normativa tecnica e ai Criteri Ambientali Minimi previsti dal DM 11 ottobre 2017, obbligatori negli appalti pubblici per l’affidamento dei servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici.

Tre le sezioni della nuova prassi – scaricabili ai rispettivi link previa registrazione:

ITACA e UNI fanno sapere che «la nuova Prassi di Riferimento verrà presentata in un evento pubblico programmato entro il prossimo mese di settembre».

Fonte: https://www.professionearchitetto.it/news/notizie/26648/Sostenibilita-ambientale-delle-costruzioni-pubblicata-la-UniPdr-13-2019-che-traduce-in-prassi-il-protocollo-Itaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia commento