Dopo la firma del Decreto Asseverazioni e la pubblicazione della circolare attuativa da parte dell’Agenzia delle Entrate, sono stati definiti i requisiti tecnici per accedere al Superbonus 110%.

Il Superbonus si aggiunge alle detrazioni previste da Ecobonus e Sismabonus elevando al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per specifici interventi:

  • di efficientamento energetico;
  • antisismici;
  • di installazione di impianti fotovoltaici;
  • di installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Come specificato dalla pagina riassuntiva sul sito dell’Agenzia delle Entrate, si potrà optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori oppure per la cessione del credito corrispondente alla detrazione, compilando un apposito modello che andrà inviato a partire dal 15 ottobre 2020.

Per orientarsi meglio nel “cantiere aperto” del Superbonus 110%, consigliamo di consultare la guida resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate e segnaliamo due agevoli liste, una di domande e risposte e una di questioni ancora aperte, pubblicate su Repubblica.

Chiudiamo infine con una notizia, rilanciata da Edilportale e contenente le dichiarazioni del ministro Patuanelli su un’eventuale revisione dei paletti agli interventi edilizi posti dalla misura.

Ciò avverrà probabilmente nei prossimi mesi, contestualmente a un monitoraggio del funzionamento del Superbonus 110%, intervento di cui si paventa la possibile stabilizzazione per un ulteriore triennio, ossia fino a dicembre 2024.

Continueremo a tenervi aggiornati su tutte le novità in merito e vi re-invitiamo a contattarci in caso di richieste specifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment